Il caffè riduce il rischio del cancro alla prostata

0

di Mario Trabalza
Sono sempre più numerosi gli studi in tutto il mondo che provano che il caffè, nelle giuste dosi, fa bene alla salute. L’ultimo in ordine di tempo è quello svolto dall‘IRCCS Neuromed (Istituto Neurologico Mediterraneo) a Pozzilli in provincia di Isernia insieme all’Istituto Superiore di Sanità e l’IRCCS Istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma.
I ricercatori hanno svolto una ricerca su 7000 italiani accompagnata da studi di laboratorio secondo i quali bere più di tre tazzine di caffè al giorno riduce il rischio di tumore alla prostata del 53%. L’effetto protettivo è causato principalmente dalla coffeina la quale riduce la crescita delle cellule cancerose e la loro capacità di formare metastasi. Effetti positivi ben più limitati ha l’assunzione del caffè decaffinato.

Kommentare sind deaktiviert