Cibi del buonumore

0

Sì sa il cibo, a giuste dosi, è un piacere. Ci sono però alcuni cibi che addirittura ci aiutano ad essere più felici perché contengono sostanze che migliorano l’umore senza aver bisogno di antidepressivi e stimolanti. Il biologo ed esperto di alimentazione Corrado Piccinetti ha stilato una listi di alimenti che ci fanno sentire bene. Iniziamo dal pesce: alici e salmone ricchi di omega 3 e vitamina D, cozze per via della vitamina B12, selenio, iodio e zinco. Le uova provocano euforia a causa di vitamina B, iodio, zinco e acidi grassi omega, mentre il pollo è un antidepressivo naturale per via del triptofano, così come gli spinaci ricchi di vitamina C e magnesio, le bietole per via del magnesio o gli asparagi.
Ottimi anche gli agrumi e la frutta in generale così come noci, mandorle e nocciole, semi di lino, zucca e girasole. Immancabile infine il miele e il cacao crudo che libera le endorfine. Al di là della chimica ci sono cibi che associamo al buonumore, ovvero che ci fanno sentire bene solo a mangiarli senza verificare le effettive reazioni che provocano nel nostro corpo. Da  un’indagine svolta da Federcoopesca-Confcooperative realizzata in occasione della Giornata mondiale della felicità emerge che per l’85% delle donne i piatti che stimolano il buonumore sono i primi piatti e i dolci, mentre per il 75% degli uomini sono il pesce o carne, meglio se alla brace

Kommentare sind deaktiviert